lunedì 17 dicembre 2012

Raccolta Firme per Elezioni Politiche 2013

Elezioni Politiche 2013 - Rif. Circoscrizione Campania 2


Documenti necessari per la raccolta firme:

pdfCAMERA (PDF - 226K) 

Modello raccolta firme Valido per Campania 2

pdfSENATO (PDF - 230K) 

Modello raccolta firme Valido per tutta la Campania



Raccomandazioni:

  1. Per poter sottoscrivere la lista alla Camera bisognerà aver compiuto il diciottesimo anno di età.
  2. Il file è da stampare: - In formato A3 a colori (il logo DEVE essere a colori) fronte retro.- Deve venire poi piegato a metà come un libretto di 4 facciate.- Assicuratevi che venga stampato al 100% (la controprova è che il logo per legge deve essere di 3cmx3cm).- Non stampatelo in altri formati, non usate pinzatrici.
  3. Non compilare i vari capi di numerazione dei fogli. Lo si farà alla fine.
  4. Non è necessario vidimare i moduli di raccolta firme in comune prima del loro utilizzo.
  5. I moduli (camera e senato) vanno stampati sempre a colori.
  6. Segnare in stampatello tutti i dati inclusa la data di scadenza del documento di riconoscimento e far firmare all'interno dello spazio in maniera chiara.
  7. Per facilitare l'autenticazione accettare solo la firma dei cittadini con residenza nel comune dove si effettua la raccolta con l'ausilio del certificatore (eventualmente per non perdere le firme possono essere predisposti dei moduli suddivisi per comune).
  8. Non far compilare i dati ai sottoscrittori e non farsi dettare i dati ma copiarli con attenzione dal documento d'identità e chiedere sempre prima se sul documento c'è la residenza effettiva (la stessa che risulta sul certificato elettorale).
  9. Non far firmare i 2 moduli a chi ha gia' firmato per la presentazione di un'altra lista di un diverso schieramento, e ovviamente anche se hanno gia firmato per il M5S ad un altro banchetto.
  10. Il Candidato non puo’ firmare i moduli.
  11. In caso di errata immissione barrare semplicemente l'intera riga.
pdfMinistero dell'Interno - Istruzioni per la presentazione e l'ammissione delle candidature (PDF - 534K)
pdfModulo comunicazione autenticatore (PDF - 24K)

giovedì 6 dicembre 2012

I risultati delle parlamentarie


"Oggi si sono concluse le “Parlamentarie”, le votazioni per le liste dei candidati a 5 Stelle per il Parlamento italiano. I voti disponibili erano circa 95.000 per 1.400 candidati presenti in tutte le circoscrizioni elettorali incluse quelle estere. Dai primi dati si vede una netta affermazione delle donne, infatti su 31 capilista 17 sono donne, il 55%. Le votazioni si sono svolte solo on line e il M5S è il primo movimento o partito politico nel mondo a eleggere i suoi rappresentanti in Parlamento attraverso Internet, questo mentre in Italia non esiste neppure il voto di preferenza. Un grazie allo staff per l’organizzazione e per tutti gli attacchi che ha dovuto subire (informatici e mediatici). I candidati dovevano disporre dei seguenti requisiti: nessuna condanna penale, non aver fatto due mandati elettivi, non essere iscritti a un altro partito, risiedere nella circoscrizione elettorale dove è stato votato. Ogni candidato ha avuto a disposizione uno spazio sul portale del M5S per il suo curriculum, una dichiarazione di intenti, video, collegamenti ai Social Media dove è presente. Le votazioni sono state gratuite, così come lo è l’iscrizione al M5S. I votanti dovevano essere iscritti al M5S al 30/09/2012 con documenti digitalizzati attestanti la loro identità. La procedura di voto era molto semplice, ogni votante poteva votare in tre minuti, dopo aver valutato i candidati della sua circoscrizione a cui accedeva automaticamente. Dopo la valutazione poteva esprimere tre preferenze. I votanti riceveranno conferma delle preferenze accordate alla compilazione finale delle liste per Camera e Senato per verificare la correttezza del loro voto. Da oggi gli elettori italiani potranno quindi conoscere i nomi dei candidati delle loro circoscrizioni e valutarne le capacità e l’onestà, questo alcuni mesi prima delle elezioni politiche al contrario di ogni partito politico. Inoltre, nel 2013, prima delle elezioni, tutti gli iscritti con documenti certificati (iscrivetevi al M5S!) potranno partecipare alla stesura on line del programma elettorale del M5S. Ci vediamo in Parlamento. Sarà un piacere." Beppe Grillo

sabato 1 dicembre 2012

Come votare il Tuo candidato per il Parlamento Italiano

Candidati al Parlamento e preparati per votare il tuo candidato preferito

Il MoVimento 5 Stelle (M5S) promuove la presentazione alle prossime elezioni politiche del 2013 di liste di candidati che si riconoscano nel Programma del MoVimento e nel suo capo politico Beppe Grillo, sotto il simbolo . La selezione e la scelta dei candidati, che dovranno essere in possesso dei necessari requisiti e aderire al codice di comportamento degli eletti del MoVimento 5 Stelle in Parlamento, verranno effettuate attraverso la Rete dagli aderenti al M5S a tutto il 30 Settembre 2012, secondo la procedura di formazione delle liste pubblicata sul sito del M5S.
A fini organizzativi ed operativi, è stata acquisita la disponibilità di un gruppo di iscritti al M5S a farsi carico degli adempimenti tecnico-burocratici necessari a consentire la presentazione e partecipazione alle elezioni politiche delle liste di candidati scelti in Rete, nonché a svolgere campagne di sensibilizzazione sugli argomenti del Programma.
Essi rappresentano il gruppo politico organizzato che, riconoscendo come capo politico e suo rappresentante Beppe Grillo, depositerà il contrassegno quale segno distintivo delle liste dei candidati e del programma formati secondo le procedure in Rete del MoVimento 5 Stelle.
Tutti i membri del Gruppo hanno preventivamente rinunziato a presentare la propria candidatura e verranno designati quali rappresentanti circoscrizionali incaricati del deposito delle liste.
Prima delle elezioni politiche del 2013 tutti gli iscritti al M5S potranno contribuire ad integrare il Programma del MoVimento - che diventerà programma di governo - accedendo all'apposita procedura che verrà pubblicata sul sito del M5S.

Link utili

sabato 10 novembre 2012

Lettera al Sindaco per il Suo discorso sullo stato della Città



Nocera Inferiore lì, 10 Novembre 2012

Egregio Signor SINDACO,
in virtù della Sua decisione di parlare alla Città per comunicare ai Cittadini il suo stato, abbiamo pensato di dare la possibilità agli stessi, seppur in maniera limitata, di dire la loro con qualche domanda, idea ed anche critica, al di là dello stato economico.

La domanda posta è la seguente:
Sabato 10 Novembre, alle ore 18.00, il Sindaco di Nocera Inferiore parlerà alla Città ... Tu cosa vorresti dire al Sindaco? Facciamoci "portavoce" delle Nostre "domande", delle Nostre "idee", delle Nostre "critiche" ... scriviamole qui sotto, poi le più votate, saranno analizzate e dirette al Sindaco in modo che abbia chiaro anche qual è la "posizione dal basso" ...

Questi i risultati più evidenti:

*    Emanare un nuovo PUC con attenzione al Paesaggio e, magari, a crescita "Zero" … favorendo il recupero dell’esistente.

*    Riorganizzazione organico comunale con sostituzione incarichi dirigenziali.

*    Perchè Nocera è diventata una discarica a cielo aperto?

*    Combattere l'evasione fiscale con mezzi interni e formazione del personale.

*    Promozione di luoghi culturali e sociali per i giovani.

*    Perchè non vengono dedicati spazi alla cultura, arte, musica e sport?

*    Istituire una "consulta di commercianti ed artigiani" per lo studio di soluzioni mirate.

*    Gestione comunale o consortile dei RIFIUTI con coinvolgimento cittadini in consiglio.

*    Quali programmi ci sono per nuova occupazione e creazione di spazi verdi?

*    Cosa propone il Sindaco per rilanciare la cultura della città?

*    Perchè non viene fatta una giusta informazione su come si fa la raccolta differenziata?

*    Ma non dicesti che avresti mai e poi mai aumentato l'IMU?

*    Dove sono questi "uomini competenti" che tanto decantava in campagna elettorale?

*    Io vorrei soltanto due cose che non sono neanche impossibili da realizzare: una città molto più pulita e l'aumento del verde cominciando a sostituire gli alberi che si sono seccati per esempio in piazza Guerritore e a Largo Caduti Civili di Guerra!

*    Io gli vorrei dire: Ma perchè non dichiarate dissesto?!?!?!

Nel precisare, come Lei ben vede dal nostro operato sul territorio, di non voler essere polemici, ma al massimo di sprono e collaborativi, speriamo in una Sua presa d'atto di quanto espostole, a nome nostro e per conto dei nostri concittadini, e magari di dare una risposta da poter girare sulle nostre pagine oltre che garantire il Suo impegno soprattutto per una trasparenza e condivisione sempre maggiore dell'operato per la Nostra Città e per Tutti Noi …

                                                                 Cordialmente

                                             Il gruppo M5S – Nocera ed i Cittadini

P.S.: Non dimentichi di far redigere il questionario del Forum SALVIAMO IL PAESAGGIO che è stato richiesto, potrebbe essere un ottimo strumento di riferimento anche per il nuovo PUC !

venerdì 9 novembre 2012

No alla modifica della Legge Elettorale con premio al 42,5%

 










Visto che oramai rispettiamo molte regole dell'Europa perchè il nostro Governo si accinge a cambiare, senza nemmeno una condivisione totale, la legge elettorale ed in particolare lo spostamento della percentuale per il "premio di maggioranza" al 42,5% ?
Bersani stesso dice: “Soglia irraggiungibile” ... Schifani fa pressing sui partiti sostenendo che se non si accordano il Movimento 5 Stelle sale all'80% ... insomma stanno dimostrando che non solo sono nel "caos totale" ma credono di organizzare un vero e proprio "colpo di spugna" per evitare che il Popolo riprenda il potere dello Sua Patria ...
Noi diciamo NO alla riforma della legge elettorale sulla quale si sono accordati già la maggior parte dei partiti dicendo che si tratta di un «golpe», visti anche i precedenti mancati accordi ...
Denunciamo quanto sta accandendo, spudoratamente, e chiediamo all’ Unione Europea di intervenire di fronte a questo pseudo colpo di Stato col cambiamento della legge elettorale in corsa ed al tetto del 42,5% per il premio di maggioranza, quasi a voler impedire a tavolino la possibile vittoria del M5S e magari replicare il Monti bis ...
Non vogliamo nessuna multa ma il divieto di approvare questa «porcata» a Montecitorio»!

lunedì 29 ottobre 2012

In merito alle Elezioni Politiche 2013 ... da leggere ...

Oggi, in seguito al comunicato politico 53 che è stato pubblicato da Beppe Grillo, sono state rese note anche le "Regole per Candidarsi" ed il "Codice di Comportamento" che dovranno tenere, un domani, gli eletti del Movimento 5 Stelle in Parlamento e che, probabilmente, contano più dei nominativi che saranno "indicati":
Regole per candidarsi e votare per le liste del MoVimento 5 Stelle alle politiche 2013
Candidati:
I candidati al Senato ed alla Camera per il MoVimento 5 Stelle potranno essere tutti coloro che si sono presentati alle elezioni comunali o regionali certificati con il logo del MoVimento 5 Stelle o Liste Civiche 5 Stelle e avranno compiuto almeno 25 anni a febbraio 2013. Saranno escluse le persone facenti parte di liste diffidate dall’uso del simbolo del MoVimento 5 Stelle. Saranno inoltre escluse le persone che hanno incarichi da eletti al 29 ottobre 2012. Infine non potranno partecipare le persone che successivamente alla certificazione per le elezioni amministrative abbiano perso i requisiti che erano stati richiesti per la certificazione della candidatura per le elezioni amministrative.
Per ciascuna delle quattro ripartizioni della circoscrizione estero potranno candidarsi invece tutti coloro che, residenti ed elettori nella ripartizione, risultino iscritti al Movimento 5 Stelle prima del 30/9/12 e che abbiano certificato la loro identità tramite il caricamento di un proprio documento entro martedì 30 ottobre 12 ore 24 ora italiana.

Votanti:
Potranno votare tutti i maggiorenni al momento delle votazioni on line coloro che risultano iscritti entro il 30/9/12 al MoVimento 5 Stelle e che abbiano certificato la loro identità tramite il caricamento di un proprio documento entro venerdì 02/11/12 ore 24 ora italiana.
Sarà possibile votare fino a tre candidati della propria circoscrizione di residenza, i cui nominativi, per ciascuna circoscrizione, verranno pubblicati sul sito.

Formazione delle liste:
Le liste verranno redatte per circoscrizione in base al numero di voti ottenuti dai singoli candidati.
Tra i più votati coloro che avranno 40 anni o più entro febbraio 2013 e saranno inseriti nelle liste per il Senato fino a colmare il numero minimo per lista più sei.
I candidati restanti saranno inseriti nelle liste per la Camera.
Nel caso in cui più di un candidato in una stessa lista abbia lo stesso numero di voti, verrà inserito per primo chi ha ricevuto l’ultimo voto per primo/a.
Se un candidato non ottiene voti non sarà inserito nelle liste in ogni caso.
Nel caso in cui non ci siano sufficienti candidati per compilare una lista circoscrizionale verranno acquisiti i candidati in funzione della classifica degli esclusi delle singole circoscrizioni (prima tutti i primi, poi tutti i secondi, …). A parità di posizione in classifica verranno inseriti coloro che appartengono a circoscrizioni più prossime alla circoscrizione della lista. Si seguirà l’ordine del numero di circoscrizione per completare le liste. A parità di posizione in classifica e di vicinanza alla regione verrà inserito chi ha più voti, e, a parità di questi, chi ha ricevuto l’ultimo voto per primo.
I votanti avranno la possibilità di verificare la correttezza dell’attribuzione del proprio voto attraverso il codice che la procedura attribuirà a ciascuna votazione.
Nel caso in cui dovesse essere cambiata la legge elettorale e/o modificate le circoscrizioni attualmente previste, le liste verranno adattate alla nuova legge sulla base dei voti ottenuti dalle votazioni on line seguendo gli stessi principi elencati sopra.
Codice di comportamento eletti MoVimento 5 Stelle in Parlamento 
Il codice di comportamento per i parlamentari del M5S si ispira alla trasparenza nei confronti dei cittadini attraverso una comunicazione puntuale sulle scelte politiche attuate con le votazioni in aula. I parlamentari dovranno mantenere una relazione  con gli iscritti tramite  il recepimento delle loro proposte durante l’arco della legislatura. L’obiettivo principale dei parlamentari eletti è l’attuazione del Programma del M5S, in particolare per i principi della democrazia diretta come il referendum propositivo senza quorum,  l’obbligatorietà della discussione parlamentare con voto palese delle proposte di legge popolare e l’elezione diretta del parlamentare.

Gruppo parlamentare:
  • I parlamentari dovranno formare un gruppo parlamentare sia al Senato che alla Camera con il nome “MoVimento 5 Stelle”
  • Gli incarichi nelle commissioni parlamentari o in altri incarichi istituzionali delle due Camere verranno decisi a maggioranza da parte dei parlamentari riuniti di Camera e Senato
  • I gruppi parlamentari del MoVimento 5 Stelle non dovranno associarsi con altri partiti o coalizioni o gruppi se non per votazioni su punti condivisi.
Programma e Statuto:
  • I parlamentari del MoVimento 5 Stelle dovranno operare per la massima attuazione del Programma del M5S attraverso proposte di legge e in ogni altra modalità possibile in virtù del loro ruolo
  • I parlamentari sono tenuti al rispetto dello Statuto, riferito come “Non Statuto”
Comunicazione:
  • Lo strumento ufficiale per la divulgazione delle informazioni e la partecipazione dei cittadini è il sito www.movimento5stelle.it
  • I parlamentari dovranno rifiutare l’appellativo di “onorevole” e optare per il termine “cittadina” o “cittadino”
  • Rotazione trimestrale capogruppo e portavoce Camera e Senato con persone sempre differenti, la scelta dei capogruppo sarà operata dai gruppi di Camera e Senato
  • Evitare la partecipazione ai talk show televisivi
Trasparenza:
  • Votazioni parlamentari motivate e spiegate giornalmente con un video pubblicato sul canale YouTube del MoVimento 5 Stelle
  • Votazioni in aula decise a maggioranza dei parlamentari del M5S
  • Il parlamentare eletto dovrà dimettersi obbligatoriamente se condannato, anche solo in primo grado, nel caso di rinvio a giudizio sarà invece sua facoltà decidere se lasciare l’incarico
  • Rendicontazione spese mensili per l’attività parlamentare (viaggi, vitto, alloggi, ecc) sul sito del M5S
Relazione con i cittadini:
  • Le richieste di proposte di legge originate dal portale del MoVimento 5 Stelle attraverso gli iscritti dovranno obbligatoriamente essere portate in aula se votate da almeno il 20% dei partecipanti. I gruppi parlamentari potranno comunque valutare ogni singola proposta anche se sotto la soglia del 20%
Espulsione dal gruppo parlamentare del M5S:
  • I parlamentari del M5S riuniti, senza distinzione tra Camera e Senato, potranno per palesi violazioni del Codice di Comportamento, proporre l’espulsione di un parlamentare del M5S a maggioranza. L’espulsione dovrà essere ratificata da una votazione on line sul portale del M5S tra tutti gli iscritti, anch’essa a maggioranza.
Trattamento economico:
  • L’indennità parlamentare percepita dovrà essere di 5 mila euro lordi mensili, il residuo dovrà essere restituito allo Stato insieme all’assegno di solidarietà (detto anche di fine mandato). I parlamentari avranno comunque diritto a ogni altra voce di rimborso tra cui diaria a titolo di rimborso delle spese a Roma, rimborso delle spese per l’esercizio del mandato, benefit per le spese di trasporto e di viaggio, somma forfettaria annua per spese telefoniche e trattamento pensionistico con sistema di calcolo contributivo.
Personale di supporto ai parlamentari:
  • Le persone eventuali di supporto ai parlamentari se previste per legge, per la loro attività non potranno superare un rimborso economico di 5 mila euro lordi mensili.

Questo codice comportamentale dovrà essere inserito nello stesso statuto di cui il gruppo parlamentare dovrà dotarsi.

Comunicato Politico CINQUANTATRE di Beppe Grillo

Passaparola - Comunicato Politico numero CINQUANTATRE - Beppe Grillo

"Signori stiamo per affrontare qualche cosa di straordinario, delle elezioni in Parlamento, un Movimento, elezioni via Web, non è mai stato fatto nulla di così straordinario. Facciamo quello che possiamo, le regole sono molte, poi stanno molto attenti se sbagliamo, bisogna non sbagliare nulla.
Quindi queste elezioni ci saranno e potranno votare tutti i nostri iscritti, che ovviamente sono quelli che hanno dato la documentazione, mandato la carta di identità, le solite cose che abbiamo chiesto, anche per garantire un po’ chi entra, sennò ti entra Toto u curtu e poi ce lo hai tutta la vita dentro, Toto u curtu.
Chi può essere eletto? Chiunque abbia già fatto una lista, perché più o meno le liste le abbiamo in tutta Italia, quindi per premiare quelli che sono stati con noi per 5 anni, che hanno combattuto sul territorio, che poi non sono stati eletti e si sono candidati. Quindi chiunque sia stato iscritto a una lista comunale o regionale può candidarsi. Ringrazio anche i 60 delegati che si sono offerti di fare questo compito di portare poi le liste in Tribunale, abbiamo bisogno di personale lì sul luogo, nelle circoscrizioni. Non si può candidare uno scelto in una circoscrizione che vive in un posto e si fa eleggere da un’altra parte, come succede nella politica normale, noi siamo qualche cosa di diverso. Quelli che vivono all’estero, gli italiani, è un’altra popolazione che c’è, che ci sta seguendo per la Sicilia, ci ha seguito, potranno iscriversi, mi raccomando di mandare un documento, l’iscrizione non costa niente, basta mandare i dati, ci stiamo organizzando. Tutte queste cose dovremmo metterle a punto anche insieme, io devo essere il capo politico di un movimento, però io voglio solo dirvi che il mio ruolo è quello di garante, di essere a garanzia di controllare, vedere chi entra, dobbiamo avere soglie di attenzione molto alte.
Chi entrerà in Parlamento si toglierà questo nomignolo ormai deleterio di onorevole: macchè onorevole! Niente onorevole, sarà Cittadino del MoVimento 5 Stelle, il leader sarà il MoVimento, il leader vero.
Terremo sempre un piede fuori dal Parlamento, quindi con i nostri rimborsi, con i nostri stipendi, che non dovranno superare un certo limite, con tutte le cose fatturate, messe online. Quelli di fuori controlleranno quelli dentro e quelli dentro saranno a disposizione di quelli fuori, cioè i Cittadini fuori potranno esporre una loro legge e proposta che verrà messa dentro attraverso i parlamentari e discussa in Parlamento.
Fare entrare nella Costituzione per esempio il fatto del referendum propositivo senza quorum, dell’obbligatorietà del Parlamento di discutere le leggi popolari di inserire dentro la Costituzione la legge elettorale del voto di preferenza, non si possono cambiare le leggi elettorali durante le elezioni.
Sarà un cambiamento epocale, duro, sbaglieremo, sbaglierò, mi accuserete di qualsiasi cosa, non lo so. Io credo che dovremmo affrontare insieme una grande cosa che stiamo facendo, ce ne renderemo conto tra qualche anno, quindi dateci una mano piuttosto che martellarci, a me e a Casaleggio, di darci delle martellate in testa, dateci consigli, una mano, abbiamo bisogno tutti uno dell’altro.Grazie." Beppe Grillo

martedì 9 ottobre 2012

UTOPIA INDUSTRIALE ... o ... OPPORTUNITA' DI CONSUMO delle AREE VERDI ?

Mi fa rabbia in questi giorni sentir parlare di dissesto e non veder far nulla per affrontare, almeno in parte, la situazione economica con proposte pratiche, soprattutto in merito al recupero di somme tra gli "evasori" del nostro Comune ... ma, mi fa ancora più rabbia sentir parlare di "opportunità" di far "cassa" aumentando ancora di più le "aree industriali" !!!
Sono di questi giorni, gli interventi del consigliere Franza, tramite Telenuova, che evidenzia la possibilità, e la necessità di espandere l'area industriale di ulteriori 250.000 mq ... ci pensate ? ... ulteriori duecentocinquantamila metri quadri ... di terreno, con proprietà organiche che ci invidiavano tutti, consumati per cosa, per nuove cattedrali nel deserto ?
Probabilmente chi parla non sa che, in quella zona, seppur in piedi da quasi 10 anni, mancano ancora infrastrutture tecnologiche (trasmissione dati, videosorveglianza di sicurezza, etc) che non permettono di lavorare al meglio chi di serio c'è come imprenditore; probabilmente gli sfugge che le migliori aziende di quell'are sono in crisi produttiva ed hanno già dismesso parti della produzione con enormi volumetrie vuote (vedi caso Condor Group); probabilmente non sa che, per risparmiare ed avere un servizio più efficiente, il "consorzio degli Industriali", COIFIM, ha chiesto di potersi gestire da soli i rifiuti; probabilmente non sa che quell'area è già fonte di inquinamenti industriali che hanno pervaso il "sottosuolo", e forse anche le falde acquifere; probabilmente non sa che ci sono aree, oggetto in passato di speculazioni finanziarie per investimenti agevolati, che, svuotate, sono passate in mano di "avvoltoi", quando potevano essere di pubblica gestione e favorire la "micro impresa e l'artigianalità", senza toccare ulteriormente altri "suoli" ...
Io, in qualità di candidato per il M5S, parlai a suo tempo con alcuni rappresentanti di quell'area, e, sinceramente, al di la di qualche piccola reale necessità di spostamento, già mentalmente programmato, da parte di alcuni imprenditori dell'area, non ho avuto a sentire della necessità di ulteriori "spazi produttivi" ma della necessità di un "infrastruttura" funzionale, di una "sinergia" con forze di governo e poli di ricerca, di una "formazione" del personale che permettesse di progredire e competere, dignitosamente con le aziende del cosiddetto “nord” … alle quali non avremmo nulla da invidiare se solo riuscissimo a “collaborare” …
Potrei andare oltre, ma mi fermo, restando riflessivo sulle cifre “sparate” … 10.000.000€ di “oneri di urbanizzazione”, 1.000.000€ di introiti per lo smaltimento dei rifiuti, 500 (cinquecento) potenziali posti di lavoro … si preoccupassero, invece, di far redigere il questionario del Forum “SALVIAMO il PAESAGGIO” che è stato inviato al Comune già da mesi e che ancora non è stato preso in considerazione, dalla risultanza dei dati si capirà quanto già è stato “cementificato” il Nostro Territorio e che non c’è assolutamente bisogno ancora di “fare” ma di “rivalutare” …
Pasquale Milite - ex-candidato portavoce del M5S - Nocera Inferiore (Sa)
Video da Telenuova:
7 ottobre 2012 -> http://www.youtube.com/watch?v=HdVWAdfBEjc&feature=share&list=UU-jGalRMkr1SVLQ1YGETRsA
8 ottobre 2012 -> http://www.youtube.com/watch?v=NFlJFwlYQvY&feature=share&list=UU-jGalRMkr1SVLQ1YGETRsA

giovedì 4 ottobre 2012

BANDO DI CONCORSO - CONTRIBUTO FITTO ANNO 2012

Legge 9 dicembre 1998, n. 431 - art. 11 –
Fondo Nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione
È indetto un bando di concorso per la concessione dei contributi integrativi ai canoni di locazione per l'anno 2012 in favore dei cittadini residenti, titolari di contratti ad uso abitativo, regolarmente registrati, di immobili ubicati sul territorio comunale che non siano di edilizia residenziale pubblica. 
Attenzione: Da presentare entro il 29.10.2012

N.B.: Ci è parso doveroso dare pubblicità al presente, visto che in città si sono viste poco o nulladi questi manifesti, tra l'altro non sulle "Pubbliche Bacheche" destinate all'affissione, ma vicino alla sede di un CAF e quella di un Edicola-Tabacchi di Piedimonte.
 

martedì 2 ottobre 2012

DIssesto SI ... Dissesto NO ...

Il post è una riflessione personale di Pasquale Milite in merito all'articolo apparso sul Quotidiano "La Città" di ieri 1° Ottobre 2012 ...

E ci mancherebbe ... il Sindaco non deve però dimenticare che chi l'ha votato l'ha fatto perchè vuole che Nocera sia "governata" non "affossata" ... se poi ci sono situazioni "gravi" tali da far pensare ad "intimidazioni" o "condizionamenti" ... bene, allora si denuncino pubblicamente, anzi, meglio ancora in Pubblico Consiglio ...
Ancora una volta si evince che la "condivisione" del "percorso" e delle "scelte" è importante che vengano fatte in maniera "democratica" ... cosa,
che a quanto pare a chi vive la città quotidianamente tra la gente, non traspare, così come non è "trasparente" nulla o quasi di quello che avviene nella Nostra Casa ... alla faccia di quello che si era professato negli anni di campagna elettorale che hanno preceduto l'elezione del nuovo Sindaco.


Probabilmente chi sta facendo delle scelte, a quanto pare "non condivise" nemmeno dalla Sua maggiornaza, non sa che quasi nessun "comune cittadino" è conscio di cosa significa la dichiarazione di dissesto!


Nocera non ha bisogno di "tentennamenti", Nocera ha bisogno di "fatti" ... ma prima ancora di fatti che possono influenzare l'economia delle famiglie, dei commercianti, degli artigiani e degli industriali che vivono questa città, devono essere edotti sulle cause che spingono a ciò e sulle conseguenze che deriveranno da tale scelta: il "dissesto" ...


Per quanto riguarda il "fare", in merito alle azioni per il recupero di "entrate", mi sembra poca cosa citare il bando per le assegnazioni di "aree pubbliche" quando poi ci sarebbe da metter mano al recupero delle "somme evase" in termini di tributi, multe non pagate, oneri concessori dilazionati e mai completati e tanto altro ancora che permetterebbero, certo non a brevissimo tempo, ma sicuro entrate di gran lunga maggiori ...



lunedì 1 ottobre 2012

Resoconto dell'Incontro Regionale Amici del Movimento 5 Stelle - Campania

Si sono conclusi i lavori dell’assemblea regionale del Movimento 5 Stelle Campano che si sono tenuti a Varcaturo, nel Comune di Giugliano, nella splendida cornice del Budda Village della Palestra Gimnika. L’assemblea iniziata presto in mattinata ha visto accreditarsi 254 Movimentisti provenienti da tutta la Campania, più un numero imprecisato di partecipanti interessati alle nostre tematiche. Durante i lavori, il tempo poco clemente, ha fatto si che più di una volta si è interrotta l’assemblea ma la tenacia e la volontà di andare avanti, a confrontarsi e a discutere, ha prevalso anche sulla pioggia. Durante la giornata, i gruppi di lavoro hanno lavorato alle proposte già discusse negli ultimi 15 giorni su internet, proposte nate da oltre 60 quesiti che gli stessi movimentisti avevano posto nel gruppo Campania. Alla fine, condensate dai portavoce in 6 proposte operative, si è votato superando per ogni quesito ampiamente la maggioranza assoluta. I temi, che affrontano le tematiche dell’ambiente, dell’economia, della salute, dei trasporti e turismo, democrazia interna , comunicazione, saranno oggetto di iniziative future che vedranno l’impegno dei movimentisti per le prossime scadenze di lotta. Piena e cordiale soddisfazione di tutti hanno accompagnato il lavoro dei Movimentisti di Giugliano che hanno saputo essere buoni padroni di casa.

Nota personale di Pasquale Milite: 
Visto lo svolgersi, diciamo alquanto frettoloso, per la scelta dei quesiti da trattare e la modalità di votazione che da alcuni è stata anticipata senza neppure sentire l'esposizione dell'argomento, visto che non tutti hanno partecipato poi agli ulteriori approfondimenti avvenuti nei gruppi di lavoro che si sono svolti contemporaneamente e dove sono avvenuti ulteriori chiarimenti soprattutto in merito al primo quesito riguardante "l'utilizzo come UNICA piattaforma di "Liquid Feedback", il sottoscritto, Roberto Fico e Tiziano De Simone, ma anche qualche altro di cui non ricordo il nome, facevano notare che probabilmente l'utilizzo di Liquid Feedback, per il momento, si doveva ritenere di TEST e magari valutare anche altri software similari che ci sono in giro.

lunedì 17 settembre 2012

Incontro Regionale Amici del Movimento 5 Stelle Campania

Si terrà terrà domenica 30 settembre a Varcaturo (Na), presso Palestra Gymnika in Via Ripuaria (VISUALIZZA MAPPA).
L'incontro durerà l'intera giornata di domenica ed inizierà alle ore 10.00 ed è aperto a tutti coloro che vorranno, attivisti e simpatizzanti ...
Proprio per questo, dato che si prevede una massiccia partecipazione, è consigliabile consultare l’evento sia su Facebook cliccando QUI  con una successiva registrazione per la partecipazione tramite questo link: REGISTRAZIONE su SITO GIUGLIANO oppure clicca QUI ...
 
Nocera sarà presente e stà organizzando delle auto in forma Car Sharing (condivisione dell'auto di chi la mette a disposizione) dividendo le spese equamente ... se Vuoi puoi informaTi QUI ...

Ti aspettiamo, teniamoci in contatto e stiamo ATTIVI ...

Segui e partecipa sul gruppo Facebook che trovi a quest'indirizzo: Gruppo Facebook "Nocera in Movimento"

Puoi proporre nuove inziative o chiedere di partecipare a quelle già in corso ...

mercoledì 5 settembre 2012

SETA ... mettiamola alla "porta"

Sembra davvero una TELENOVELLA ... la SETA, mamma di due figlie, Cava De' Tirreni e Nocera Inferiore, dapprima inizia a trattarne male una e dopo addirittura vuole abbandonarla al suo destino…

Pare invero che dopo anni di "comoda gestione dei rifiuti", fatta a proprio piacere e godimento, con varie e quasi programmate costose emergenze, la "mamma" (SETA) decide di buttare per strada, quasi come s
e fossero "RIFIUTI" ben 85 dei suoi DIPENDENTI, e particolarmente quelli che facevano pulizia alla "figlia" (NOCERA) ...

In questi giorni pare si stiano mobilitando TUTTI, sindacati, forze di governo e forze esterne ... ma soprattutto i CITTADINI si chiedono come ciò sia possibile!

La giustificazione, da quanto si è riuscito ad apprendere, è di natura economica ... qualcuno sospetta si tratti di un indignazione, probabilmente per il "comportamento", da buon "padre di famiglia" dell'amministrazione Torquato, che giorni addietro aveva notificato alla SETA, per mancato o errato svolgimento di alcuni servizi previsti dal contratto, una "nota di debito" che farebbe scendere di non poco il "famoso debito" corrente.

Adesso, ritenendo quasi improbabile la convalida delle lettere che porterebbero Nocera, dal 1° ottobre, ad essere senza "servizi in merito ai rifiuti", cosa si pensa di fare?

Per noi, innanzitutto ci sarebbe da chiedere la sospensione immediata dei licenziamenti, cosa pare già fatta, proprio per la gravità che comporterebbe l'interruzioni di un "pubblico servizio" e le sue conseguenze igienico sanitarie, oltre alla problematica occupazionale che ne deriverebbe.

Ma, come si era accennato anche durante qualche tavolo di incontri nella campagna elettorale, bisogna pensare di adottare un percorso diverso a partire dall'anno nuovo, sfruttando eventualmente la Multiservizi o con una nuova società pubblica creata "ad hoc", oppure con l'indizione di un nuovo piano ed una nuova gara dove si rimettono in discussione sia il servizio di raccolta che lo smaltimento, ovviamente aprendo l’eventuale gara a livello "europeo" !

Insomma, crediamo sia giunta l'ora di prendere una DECISIONE e scrollarci da dosso questo FARDELLO che, diversamente, non ci permetterà mai di far partire un VERO SISTEMA di RACCOLTA e TRATTAMENTO dei RIFIUTI, così come indicato anche nei vari programmi, e che si indirizzi verso il cosiddetto RIFIUTI ZERO ...

Certi che il Sindaco farà il possibile per il bene della Città, di noi Cittadini e delle maestranze a rischio, rimaniamo disponibili per ogni forma di collaborazione e/o partecipazione sull'argomento ... fiduciosi di un lieto fine!


venerdì 20 luglio 2012

Lo “SPREAD” …

Non sono mai stato, ne sono, un esperto "economico" ... ne mai lo diventerò, ma vedere consumarsi questo spettacolo di "spreco" di danaro "pubblico" per far arricchire altri "sistemi" mi fa rabbia ...
Ragionando in merito alle "transazioni" che avvengono con i "titoli pubblici" e che sono soggette alla "negoziazione" dei "mercati" con la regola dello "spread" (il differenziale tra il tasso di rendimento di un'obbligazione e quello di un altro titolo preso a riferimento secondo la "bontà" dell'emittente) notavo che, nonostante si tratti di "titoli sociali", essi vengono trattati come se fossero "titoli a scommessa" e quindi soggetti, non ad un "minimo margine" di "remunerazione", ma ad un "margine oscillante" grazie al "giudizio" dei cosiddetti "enti accreditatori" ... rendendoli così "speculativi" ed a volte "molto redditizi" solo perché, dopo il "declassamento", considerati a rischio, dovranno, per essere più "appetibili" sul mercato, insomma "rendere" di più ...
Bene questo è quello che sta succedendo oggi, invece di valutare i sacrifici che tutti noi cittadini siamo costretti a fare, invece di ritornare tutti insieme, felicemente, a ragionare su un graduale ritorno ad una "vita dignitosa" nel rispetto dell'ambiente e della terra che ci accoglie, si stanno favorendo enormi scambi di "titoli pubblici" con tassi "superiori" alla media del rendimento di una qualsiasi "onesta impresa", il tutto per il "GUADAGNO" di qualcuno: le "BANCHE ed i CAPITALISTI" e la "PERDITA" di altri: i "CITTADINI ONESTI"...
Non sono mai stato, ne sono, un esperto “economico” … ne mai lo diventerò, ma vedere consumarsi questo spettacolo di “spreco” di danaro “pubblico” per far arricchire altri “sistemi” mi fa rabbia …
Ragionando in merito alle"transazioni" che avvengono con i “titoli pubblici” e che sono soggette alla "negoziazione" dei “mercati” con la regola dello “spread” (il differenziale tra il tasso di rendimento di un'obbligazione e quello di un altro titolo preso a riferimento secondo la “bontà” dell’emittente) notavo che, nonostante si tratti di “titoli sociali”, essi vengono trattati come se fossero “titoli a scommessa” e quindi soggetti, non ad un “minimo margine” di "remunerazione", ma ad un “margine oscillante” grazie al “giudizio” dei cosiddetti “enti accreditatori” … rendendoli così “speculativi” ed a volte “molto redditizi” solo perché, dopo il “declassamento”, considerati a rischio, dovranno, per essere più “appetibili” sul mercato, insomma “rendere” di più …
Bene questo è quello che sta succedendo oggi, invece di valutare i sacrifici che si stanno chiedendo a noi cittadini, invece di ritornare, insieme, felicemente, a ragionare su un graduale ritorno ad una “vita dignitosa” nel rispetto dell’ambiente e della terra che ci accoglie, si stanno favorendo enormi scambi di “titoli pubblici” con tassi "superiori" alla media del rendimento di una qualsiasi “onesta impresa”, il tutto per il “GUADAGNO” di qualcuno: le “BANCHE ed i CAPITALISTI” e la “PERDITA” di altri: i “CITTADINI ONESTI”…